Silia

..and I wonder (voglie)

Posted on: 24 agosto 2009

Lemon tree

Lemon tree

Einstein era solito spiegare il concetto di ‘relatività’ con un semplicissimo esempio: immaginate di dover trascorrere un’ora in compagnia di una bella donna, certamente, passata quest’ora, vi sembrerà trascorso neanche un minuto. Adesso immaginate di trascorrere invece un solo minuto con una donna brutta… vi sembreranno ore.

Nessuno aveva mai bisogno di seconde spiegazioni.

Qui a casa ammare Tortorella il vento è cambiato da questa mattina.
Hanno mangiato, bevuto, riso, e anche pianto, di quelle poesie che un tempo amavo scrivere anche io.
Me ne sono stata in disparte cercando di convincere la mia ‘me stessa’ di essere capace di parlare, oltre a tagliare bene bene le verdure da finto pinzimonio.

Vorrei fare tante cose.. dovrei, piuttosto. Riempire il tempo, impegnarmi in qualcosa che non sia camminare senza meta in piazza o cercare di fare sorrisi finti al resto del mondo.. perchè, sincera, non ne sono più capace.
Ieri ho incontrato un vecchio amico. Di quelli che hai definitivamente perso di vista, ma che d’un tratto incroci in mezzo alla folla e ti getti in un abbraccio che parla per voi, rievoca ricordi che non c’è bisogno di rispolverare. Ed è stato il mio piccolo, picoscopico ‘su’ della serata, dopo un frappè amaro alla nocciola che mi ha fatto rimpiangere l’Ottagono e cavallette verdi annesse.
Mi manca tutto. E non mi manca niente.
Neanche 24 ore e io già accendo il pc, spio quel Facebook (chesiastramaledetto) e mi rendo conto di non esserci, o solo semplicemente sono io a non vedermi. Da nessuna parte.
Perchè?
Ci penso un po’ su, corse, giri, rullini, Mister, Sandro Martucci che forse mi trova una Vespa e crede che Filippo sia il mio fidanzato.. oh, ma hanno fatto un parcheggio davanti casa di nonna…

Biiip batteria quasi a zero.. e cerco la presa, la trovo, mi giro… manca l’adattatore.
Ci sta un ‘vaffanculo’ pieno pieno.

Poi sento fuochi d’artificio in lontananza.
Sono solo le 8 di sera, io non ho sonno e non ho fame. Avevo un progetto di fuga stupendo. Non per rivederlo, no.. appuntamento dato, appuntamento rispettato.. e io sono di parola.
Ma c’è la nostra luna. E io ho solo una voglia matta di fartelo sapere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: