Silia

Mama

Posted on: 26 gennaio 2009

Tindari

Piangere, ridere, litigare.
Vedere il tuo nome sul cellulare e sapere che mi chiederai del mio esame
“dove sei?”
“come stai?”
“..ma torni a casa?”

E le sere a fare tardi, mi cerchi perchè non dormi.
Sai sorprendermi nei tuoi gesti, in momenti e parole che non immagino e mi scaldano il cuore.

Oggi il cuore è gonfio di cocci di bianca ceramica.
Non sanguina, ma fa un male cane, sai?

E tutto ciò che devo pensare è che andrà bene.
Che sei forte come quell’ulivo che abbiamo in giardino al mare,
che hai una luce dentro di te, proprio come lui.
E che sei la sola cosa per cui io mi annullerei.
..e la sola per cui io esisto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: